+39 091 206683
+39 06 3331864
+39 0923 933064

Dott. Francesco Curto

Dott. Francesco Curto

Sono nato in una famiglia di medici, così, dopo la maturità classica, è stato per me naturale interessarmi alla medicina e accorgermi di quanto fosse appassionante.

Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia a pieni voti mi sono specializzato in Urologia presso l’Università degli Studi di Palermo e mi sono da sempre interessato di chirurgia oncologica.

Mi sono specializzato nel campo della Chirurgia Mini Invasiva Laparoscopica e Robotica svolgendo diversi stage, alcuni di lunga durata in Germania e in Francia dove ho avuto l’opportunità di formarmi con i migliori professionisti del mondo e da tutti loro ho imparato le tecniche, la passione e l’etica indispensabili per portare avanti il mestiere del medico.

In Germania ho lavorato per cinque mesi presso la Clinica Urologica dell’Università Martin-Lutero di Halle diretta dal Prof. Paolo Fornara, pioniere della chirurgica laparoscopica del rene, nominato Presidente della società tedesca di urologia 2017/18.

In Francia ho lavorato per quattordici mesi presso la Clinica Saint Augustin di Bordeaux come assistente dei Prof. Richard Gaston e Thierry Piechaud, due dei maggiori esperti mondiali di chirurgia laparoscopica e robotica. Presso la Clinica Saint Augustin è stato eseguito il primo intervento in Europa di asportazione laparoscopica di tumore della prostata.

Ho aiutato il Prof. Gaston a diffondere la chirurgia laparoscopica e robotica effettuando con lui interventi dimostrativi di chirurgia dal vivo in importanti Istituzioni in Italia (San Raffaele e IEO di Milano, Clinica PIO XI di Roma, Clinica Urologica Universitaria di Padova, Verona, Modena, Ospedale di Grosseto) e all’estero (Madrid, Barcellona, Strasburgo, Stoccolma, Lipsia, Istanbul, Pechino) anche durante corsi e congressi.

Ultimati i tirocini all’estero sono ritornato in Sicilia dove ho ricoperto per 10 anni l’incarico di dirigente medico di I livello presso la Divisione di Urologia dell’Azienda di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione Civico di Palermo.

Ho introdotto la chirurgia urologica laparoscopica all’Ospedale Civico di Palermo e ho eseguito per la prima volta in Sicilia alcuni interventi per via laparoscopica di elevata complessità quale l’ asportazione radicale di vescica per tumore ed l’asportazione parziale di rene per tumore in assenza di ischemia.

Ho fatto parte dell’équipe operatoria del Centro Trapianti di Rene dell’ Ospedale Civico di Palermo per l’attività di prelievo laparoscopico di rene da donatore vivente.

Ho introdotto la chirurgia robotica della prostata e del rene presso l’Ospedale Villa Sofia di Palermo che mi ha conferito un incarico di docenza eseguendo la prima asportazione di tumore prostatico in Sicilia con il Robot daVinci.

Ad aprile 2016, all’età di 41 anni, sono stato nominato Direttore della Struttura Complessa di Urologia dell’ ASP di Ragusa.  L’unità Operativa che dirigo, presso l’Ospedale Civile di Ragusa oltre ad un centro di Day Surgery presso l’Ospedale di Comiso, è dotata delle più moderne tecnologie e si prefigge di offrire all’utenza siciliana i più attuali trattamenti di chirurgia mini-invasiva;  oltre alla laparoscopia si eseguono interventi endoscopici per via retrograda intrarenale (RIRS) con ausilio di endoscopi flessibili ed energia laser per il trattamento della calcolosi renale e delle neoplasie uroteliali, si esegue la enucleazione endoscopica della prostata per ipertrofia prostatica (TUEP), si esegue la biopsia prostatica con tecnica di fusione con risonanza magnetica nucleare multiparametrica della prostata . Eseguiamo all’incirca 1000 interventi all’anno e il 20% dei pazienti ricoverati provengono da altre provincie.

Ho eseguito  in qualità di primo operatore circa 2300 interventi di cui 400 di chirurgia laparoscopica, in particolare per il tumore prostatico, ma anche per il tumore renale e altre patologie funzionali come la sindrome del giunto pielo-ureterale e il prolasso degli organi pelvici nella donna.

Sono stato nominato docente di sala operatoria presso l’ IRCAD-EITS dell’Università di Strasburgo nell’ambito del corso di diploma universitario di Chirurgia Laporoscopica Urologica diretto dal Prof. Thierry Piechaud.

Ho pubblicato numerosi articoli su prestigiose riviste nazionali e internazionali.

Ho partecipato in qualità di investigatore a protocolli di studio.

Sono stato direttore e invitato come moderatore, relatore, docente a numerosi corsi e congressi nazionali ed internazionali di Urologia.

Ho lavorato e continuo a farlo nella convinzione che la terapia medica e chirurgica debba essere minimamente invasiva sul paziente; l’assioma “grande taglio – grande chirurgo” è ormai  definitivamente tramontato, l’aspirazione per il futuro è che si diffonda sempre di più l’assioma “grande operazione – piccolo bisturi”.

Scopri lo Staff, Medici e Consulenti del Centro Progresso Medico